Archives

All posts by admin

Lombardo Francesco ha rappresentato il Judo Club Inoue ai campionati italiani juniores di Ostia sabato 20 Novembre 2021. Prima esperienza nazionale per un’ atleta al quale devo fare i miei complimenti e di cui vado fiero per costanza negli allenamenti e per abnegazione , purtroppo il risultato non ottimale è figlio di parecchi motivi , alcuni dei quali non dipendono dalla sua volontà . Per il resto posso dire con amarezza che ci si può mettere tanto impegno e buona volontà , ma se per vincere è sufficiente “demandare” e non avere gli “attributi ” di vincere usando i propri mezzi ci sarà sempre più in judo di serie A ed un judo di serie B .

Detto questo la gara è stata ben organizzata e gli orari rispettati nonostante le difficoltà del Covid , sono invece singolari certi atteggiamenti di superiorità e maleducazione da parte di chi predica bene ma ha gli atleti che non rispettano le code , oppure con la bestemmia facile , ma la colpa non è sicuramente degli allievi , almeno da quel punto di vista non siamo tra gli ultimi .

DUE TERZI POSTI NON BASTANO , NESSUNO SI QUALIFICA PER LE FINALI .

Qualche lieve miglioramento in quest’ultima gara , ma non sufficiente per qualificarsi . YOUSSEF grande cuore e senza aver dormito causa turno di notte fornisce una bella prestazione , judoka vero. FRANCESCO con 5 kg in meno nella sua categoria dimostra coraggio in tutti gli incontri . MACCIO si classifica terzo perdendo l’incontro valido per qualificarsi contro un avversario nettamente inferiore , con il tempo e le gare tornerà anche lui .

Per tutte le foto cliccare qui

QUALIFICHE CAMPIONATI  ITALIANI JUNIORES : la desolazione di un palazzetto vuoto .

SERIA A1 DI VOLLEY , MONZA VS CONEGLIANO : Arena di Monza quasi piena .

C’È QUALCOSA CHE NON VA  e non so il perché si continui su questa strada , poi in certe aule sento discorsi come se andasse tutto per il meglio e si stia facendo il possibile , certo , se si parla dei risultati di grandi campioni si può mascherare bene il problema , la realtà è un po’ diversa . Noi piccole società la nostra parte la facciamo portando nuovi iscritti , soprattutto bambini piccoli , ma poi funziona che ci sono tre gare in croce e di livello dove al massimo partecipano in 40 dopo aver presentato 80 moduli per entrare e sopportare una noiosa burocrazia , ma qualcuno si sta accorgendo che il judo sta andando ai 2 all’ora rispetto ad altri sport ? Qualcuno mi da la possibilità di sperare di cavarmela con i miei mezzi ? Oppure ci incanaliamo in una strada che porta all’ accorpamento di massa in modo da decretare la fine di quelle bellissime gare ( e del judo ) a cui eravamo abituati ad assistere in favore di scontri tra 3 grandi realtà , probabilmente chi ha più gradi ed esperienza di me si è scordato gli insegnamenti di chi ha inventato il judo , perchè ” LUI “, prima di morire aveva ben altre idee sulla pratica e sulla diffusione di questa disciplina.
Non proseguo oltre perché bisogna stare attenti a ciò che si dice , esprimo la mia contentezza per aver qualificato Francesco che dopo tanta fatica si è guadagnato Roma , Youssef dopo un calo peso massacrante non c’è l’ha fatta , Maccione era in un altro posto , Irene ha pagato la lunga inattività. Appuntamento a domenica prossima nel vuoto di Giaveno .

…..non è tanto importante il risultato ottenuto , ovvero il grado da Istruttore che ho conseguito sabato 23 ottobre presso il Centro Olimpico , ma è stato fondamentale l’aiuto di alcuni miei giovani atleti che mi hanno permesso di frequentare il corso di preparazione ad Ostia , tenendo aperta la palestra sia per i pre che per gli agonisti , ragazzi super sui quali posso sempre contare , questo è il miglior risultato che potessi ottenere, per cui ringrazio di cuore Emanuel , Chiara , Francesco e Youssef.

Per quanto riguarda il corso ho un nuovo amico su cui fare affidamento , si chiama Daniele , persona generosa ed ottimo Uke , poi devo dare appuntamento per la terza sfida a ping pong ad una persona che continua ad insegnare del judo vero e dal quale ho imparato davvero tanto .

Questa Maestro è stata la mia ultima esperienza e spero un giorno di raccontarLe di avere un allievo che non l’ha fatta arrabbiare quanto me.

Domenica 3 ottobre 2021 presso Giaveno si sono svolte le qualificazioni per i campionati italiani cadetti , visti i numerosi qualificati di diritto la competizione era sicuramente di un livello medio basso , nonostante questo il Judo Club Inoue è riuscito a fare peggio non qualificando i suoi due partecipanti , Marcello e Tommaso , che hanno ceduto meritatamente contro avversari sicuramente più motivati e preparati .

La crisi , che secondo il mio parere è solo all’inizio , si sviluppa per tanti motivi , primo su tutti il ricambio generazionale che mette alle corde piccole realtà come le mie , costrette a puntare sempre sugli stessi atleti , alcuni dei quali demotivati oppure improntati a farsi tre mesi di vacanza ed a presentarsi alle qualifiche per un campionato italiano con solo 9 allenamenti sulle gambe , altri che non riescono ancora a rispettare la loro categoria di peso . Sinceramente stare seduti e fare il tecnico in queste condizioni diventa difficile .

Il Covid poi ha dato la botta finale , è vero che gli iscritti non mancano , ma se poi le competizioni si contano sulle punte delle dita è sono solo di livello nazionale mi chiedo come sia possibile motivare atleti che non combattono da due anni oppure bambini che non sanno neanche cosa siano le gare , in questo modo hanno più possibilità di crescita le super potenze che sicuramente se perdono un atleta ne hanno altri 10 che possono prendere il suo posto .

Complimenti al comitato Regionale Piemonte per l’ottima riuscita della gara nonostante le difficoltà oggettive di questo periodo .

Detto questo , appuntamento alla prossima ed unica gara che saranno le qualificazioni ai campionati italiani Juniores

IL CALDO TORRIDO NON ABBATTE IL JUDO CLUB INOUE

IMG_0958

Nei giorni dal 26 giugno al 3 Luglio 2021 il Judo Club Inoue si è recato presso Cesenatico per il consueto concentramento estivo  con due intense sedute di allenamento giornaliere , in orari proibitivi ed a temperature sopra i 35° C . Diciamo che non ci siamo fatti mancare niente , i presenti erano in 23 , presidente ed allenatore compresi , di chi vado fiero sono i piccoli che pur di stare dietro ai grandi non si sono mai arresi ed hanno retto tutti gli allenamenti . L’unico neo è stato concludere la stagione sportiva con un pò di amaro in bocca per aver rinunciato ad una competizione a cui tenevo tantissimo e che ha reso vani tutti gli sforzi profusi per arrivarci , nella vita si impara anche da questo , e’  il JUDO , tutto qui .

Per le foto cliccare qui

IL RISULTATO CONTA POCO , L’IMPORTANTE ERA RICOMINCIARE 20210620_183121

 

Domenica 20 giugno 2021 , presso il palazzetto di Leinì ,finalmente e dopo tanto tempo , si è svolta la prima gara di qualificazione  valida per le finali dei campionati nazionali che si svolgeranno ad Ostia il 4 luglio . Il  Judo Club Inoue ha schierato due atlete , Asia che ha raggiunto in maniera poco brillante la qualificazione , ma ci stava qualsiasi risultato , l’inattività dall’agonismo per così tanto tempo ha fatto la differenza , non è stato semplice per nessun atleta tornare sul tatami , quest’ultimo fattore ha inciso parecchio sulla qualità della gara e degli incontri . Francesca per un combattimento non ha raggiunto la qualificazione . Detto questo il  plauso va sicuramente al nostro Comitato Regionale che ha organizzato una gara perfetta rispettando i tempi di gara , a partire dall’ accredito tamponi velocissimo , per finire con la disponibilità di quasi tutte le società che hanno prestato i loro atleti per far sostenere gli esami ai nuovi arbitri , grazie mille a tutto il personale che ha reso possibile la riuscita della competizione .

Concludo scrivendo che è bello vedere come certe persone il Covid non le abbia cambiate minimamente , mentre per società piccole come la mia ci si senta dei privilegiati nel mettere piede in un palazzetto e ritrovare persone che non vedevo da più di un anno .

Prossima tappa , Ostia

CINTURE E DIPLOMI CON CENA FINALE PER IL JUDO CLUB INOUE

PhotoCollage_20210615_153659132PhotoCollage_20210615_152919439

Ci sarebbero tante cose da scrivere in un anno impossibile per il genere umano , ma una piccola realtà come il Judo Club Inoue ha tenuto duro per poter terminare la stagione sportiva con ottimi risultati in ordine di presenza e di tesserati , ci ha tenuti in piedi l’impegno e la passione per questa arte marziale , ma soprattutto la speranza di ricominciare alla grande . Detto questo mi posso ritenere fortunato perchè gli agonisti ho potuto allenarli tutto l’anno , rispettando tante regole e protocolli vari , soprattutto grazie al responsabile di Ace Palestre che nonostante la struttura chiusa mi ha permesso di proseguire gli allenamenti . ma i veri eroi sono stati i bambini , con i quali ho condiviso una fase delle vita difficilmente dimenticabile , basta pensare all’atto eroico di trovarsi ai giardini nei giorni di gennaio con la temperatura sotto gli zero gradi oppure alle video lezioni in cui non si vedeva l’ora di trovarsi per incoraggiarsi a vicenda sperando in un momento migliore . Dopo un anno simile devo dire che i miei piccoli allievi sono diventati i miei grandi insegnanti .Detto ciò direi che hanno meritato con pieno merito la promozione al grado superiore sperando nella prossima promozione fatta sopra un tatami vero anzichè un prato . Gli agonisti hanno avuto la fortuna di essere promossi in palestra . Il tutto si è concluso con la cena finale tutti insieme e con il volto scoperto almeno a tavola . Passando ai ringraziamenti i primi che devo citare sono Emanuel e Chiara , miei preziosissimi aiutanti che si sono presi la briga di andare a prendermi i bambini a scuola e mi hanno aiutato a seguirli negli allenamenti , vi voglio un gran bene . grazie ai genitori che , nonostante l’emergenza , hanno creduto in me affidandomi i loro figli , tra cavi elastici ed esercizi a corpo libero almeno si sono irrobustiti . Chiudo con un attestato di stima per due maestre davvero speciali che hanno avuto fiducia in me e soprattutto hanno capito lo spirito che ho trasmesso ai loro figli .

Non vedevo l’ora di dirlo , finalmente il prossimo appuntamento è in un palazzetto per una gara il 20 giugno , quasi quasi mi commuovo

Per tutte le foto potete cliccare qui 

PhotoCollage_20200624_170616500PhotoCollage_20200624_170200894

 

Dal 14 al 20 giugno il Judo Club Inoue si è presentato con 15 atleti più il loro allenatore al ritiro estivo presso il Villaggio Accademia di Cesenatico, struttura attrezzatissima che ha risposto in pieno alle esigenze della mia Associazione, esperienza sicuramente da ripetere l’anno prossimo. Doppi allenamenti quotidiani da un’ora e mezza rispettando l’obbligo del distanziamento sociale che ci ha vincolati alla preparazione fisica. Per fortuna che i miei ragazzi mi danno la forza di continuare nonostante le innumerevoli difficoltà, mi è bastato guardare i loro occhi ed il loro entusiasmo per capire di essere fiero di allenarli. Zero tensione ed allegria in ogna cosa fatta, tristezza nel tornare, sono i particolari che mi rimangono impressi, poi come si dice ” quello che succede a Cesenatico rimane a Cesenatico”. Il mio orgoglio sono in ordine : Matteo, Emiliano, Asia, Francesca, Irene, Chiara, Emanuel, Gabriele, Tommaso, Alessandro, Marcello, Youssef, Marco, Giulia, Francesco, vi voglio bene davvero. Adesso non ci resta che sperare.
Tutte le innumerevoli foto le potrete trovare cliccando  qui

PhotoCollage_20200612_140758195PhotoCollage_20200612_141325848PhotoCollage_20200612_195921993PhotoCollage_20200612_200149406

 

Tra Giovedi 11 e venerdì 12 giugno dietro la scuola Tommaseo, sede sportiva dell’A. S. D. JUDO CLUB INOUE, sono stati premiati gli sforzi dei miei atleti che in questi mesi si sono impegnati tutti i giorni seguendo le mie lezioni on line, difficile pensare di fare meglio, viste le numerose difficoltà di questi mesi , nonostante l’assenza sul tatami ho deciso di promuovere i miei ragazzi con la consegna del diploma e della cintura di grado superiore. Nessuno può imaginare la tristezza di immortalare questi momenti con la mascherina e di immaginare i sorrisi dei propri ragazzi, un clima davvero surreale, pazienza, si fa quel che si può, la passione per il judo è l’unica forza che può farmi sperare in un miglioramento di questo periodo. Ringrazio davvero di cuore i genitori ed i loro figli che hanno creduto in me dandomi fiducia anche durante la pandemia, la mia autostima in questo settore la devo solo ed unicamente a loro, uniche persone a riconoscere il mio lavoro, altri fanno finta di niente e pensano ai propri interessi fingendo di dimenticarsi, grazie mille.
Adesso sotto con il ritiro estivo di Cesenatico, non si molla mai.
Per tutte le foto cliccare qui